Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su ...
FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS
ACCUSE DAL NEW YORK TIMES A RATZINGER. PAPA BENEDETTO XVI E L'INSABBIAMENTO DI UN CASO DI PEDOFILIA PDF Stampa E-mail

papa benedetto XVI

 

Papa Ratzinger, Benedetto XVI dovrà divincolarsi dalle serie accuse mosse dal New York Times circa l'insabbiamento di vicende di un prete pedofilo americano.

Il luogo in questione è una scuola del Wisconsin e le vittime ammontano a circa 200 bambini.

Tra i vescovi americani e l'allora cardinale Ratzinger, ci fu una fitta corrispondenza che mostra, secondo il New York Times, la vera priorità della Santa Sede, ovvero la massima protezione della chiesa da uno scandalo senza precedenti.

La prima accusa a papa Benedetto XVI è quella di non aver risposto a lettere di avvertimento dell'arcivescovo di Milwaukee, Rembert G. Weakland, la seconda, quella di aver ordinato al cardinale Tarcisio Bertone di avviare un processo graduale di allontanamento del prete pedofilo, sino a far cadere in prescrizione il caso.

"Voglio solo vivere il tempo che mi resta nella dignità del mio sacerdozio, chiedo il vostro aiuto in questa vicenda", la richiesta del sacerdote accusato di pedofilia.

Altri documenti, sottolinea il New York Times, dimostrano diverse cause presentate contro la diocesi di Milwaukee, tutte passate sotto il silenzio di Ratzinger.

Il quotidiano newyorkese sottolinea poi come il sacerdone in questione, su cui pesavano molteplici accuse di pedofolia, non fu mai punito in alcun modo, se non con indolori trasferimenti da una parrocchia all'altra.

l prete pedofilo morì nel 1998 e dal Vaticano giunse un comunicato in cui si giustificava la sua mancata punizione con la precarietà della sua salute, aggiungendo che il Vaticano venne tardivamente a conoscenza dei fatti, ovvero quando non vi furono più accuse nei suoi confronti, e poi "il diritto canonico non prevede punizioni automatiche", così il portavoce della Santa Sede.

Written by Vittoria Citarella   modificated by Manager_Igor Scarabel