Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su ...
FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS
STOP AGLI ABBATTIMENTI IN CAMPANIA, CASE SALVE, PER ORA PDF Stampa E-mail

 

       territorio  

                                          

Stop agli abbattimenti delle case abusive in Campania.

 

Oggi è stato approvato un Decreto-legge che sospende sino al dicembre 2011 le demolizioni delle case abusive, specificatamente della prima casa, in Campania.

Il provvedimento riguarda immobili che siano stati edificati entro il 31 marzo del 2003, dichiarati non pericolanti, abitati da famiglie che non dispongano di un'altra abitazione.

L'azione è risultata necessaria per l'incertezza normativa che si è determinata nella Regione a seguito della mancata applicazione del decreto del 2003.

"Il Governo non poteva assistere impassibile al fatto che, con gli abbattimenti, molte donne con bambini, anziani, disabili, tutti senza un'altra abitazione venissero lasciatiin mezzo alla strada": "Per questa ragione e per l'ultima volta l'esecutivo è stato costretto ad intervenire per sanare quella che la Corte Costituzionale ha definito disparità di trattamento dei cittadini campani rispetto al resto dei cittadini italiani", questo il commento del Ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna.

Qualche settimana fa i senatori PDL Sarro e Nespoli, avevano proposto una sanatoria speciale per gli abusi edilizi ai danni dei beni ambientali e paesaggistici commessi fino al 31 marzo 2003.

La norma aveva lo scopo di sanare situazioni di ingiustizia nella quale si sono trovati i

cittadini Campani, dopo la bocciatura della legge regionale per l'edilizia.

La proposta seguiva di pochi giorni l'inizio delle demolizioni sulla verde isola di Ischia.

La proposta era stata esclusa per mancanza dei requisiti necessari urgenza ed omogeneità, ma presentata poco dopo al Senato sotto forma di disegno di legge.

Il Ddl assegnato  non ha ancora iniziato l'iter parlamentare, ma propone l ariapertura fino al 31 dicembre 2010 dei termini per la presentazione delle domande  di condono, scaduti il 10 dicembre del 2004 e l'estensione dello stesso agli abusi commessi ai danni dei beni ambientali e paesistici.

 

Written by fatina_58

 

La redazione di InformazionePura.it, pur facendo un grande controllo dei contenuti che pubblica, non si assume nessuna responsabilità in merito agli stessi. Infatti, è l'autore dello stesso articolo che si prende la piena responsabilità legale ed amministrativa dei contenuti pubblicati in esso (testo, foto, e vari).

abusivismo, campania, case, abbattimento case, abusi edilizia, edilizia campania