Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

ARRESTATO PEDOFILO ITALIANO A LONDRA GRAZIE A "CHI L'HA VISTO?" PDF Stampa E-mail

Gianluca Falduto era latitante ed è finito in manette grazie a una segnalazione del programma tv

Un pedofilo condannato per aver abusato della sua bambina di tre anni e per minacce alla moglie è stato arrestato a Londra dai carabinieri di Monza.

 

L'uomo, Gianluca Falduto, 34 anni, era latitante da quando la sentenza era diventata definitiva.

La moglie aveva lanciato un appello su Internet e a una trasmissione televisiva per la sua cattura.

La donna aveva chiesto che chiunque l'avesse visto avvertisse subito le forze dell'ordine.

La moglie aveva scoperto che l'uomo aveva abusato della loro bambina dopo che la sorella e il cognato le avevano indicato atteggiamenti sessualizzati nella piccola (mimava l'atto sessuale).

Così aveva denunciato il marito, ed erano seguiti il processo e la condanna a 6 anni e due mesi nel febbraio 2003.

Poi, dopo la conferma definitiva della sentenza da parte della Corte di Cassazione nell'ottobre del 2009, Gianluca Falduto era sparito.

Nel frattempo la donna aveva scoperto anche che l’ex imprenditore edile di origine calabrese aveva anche fondato un gruppo su Facebook (probabilmente con scopi di lucro).

Il gruppo in questione si chiamava "Regala un click ad un bimbo sordo".

""Quando mi sono accorta che agiva anche su quel social network e che poteva quindi adescare altri bimbi mi sono detta che dovevo fare qualcosa per avvertire tutte le altre potenziali vittime""; ha raccontato la donna.

Così, ha stampato diversi manifesti con nome, cognome e fotografia dell’ex marito latitante.

Poi si è attivata con messaggi sul Web e alla trasmissione "Chi l'ha visto?".

""Se qualcuno lo vede, se chiede ospitalità in un albergo, se si rivolge a qualcuno in cerca di lavoro, avvertite la Polizia o i Carabinieri"", aveva detto la donna.

Il marito era stato individuato nel suo nascondiglio dalla stessa trasmissione della Rai. Poi altre giustificazioni come :

Parlando del suo crimine, nelle intercettazioni, Falduto commentava con frasi del tipo ""Eh ma non è mica morto nessuno"" e ""I bambini non scrivono il copione della propria vita fino agli 11 anni"".

Poi altre giustificazioni come : ""Bisognava farle capire la differenza tra i sessi"" ed accuse rivolte alla moglie quali ""ma tu non venivi mai a letto con me"".

Written by Benny81

La redazione di InformazionePura.it, pur facendo un grande controllo dei contenuti che pubblica, non si assume nessuna responsabilità in merito agli stessi. Infatti, è l'autore dello stesso articolo che si prende la piena responsabilità legale ed amministrativa dei contenuti pubblicati in esso (testo, foto, e vari).

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Martedì 22 Maggio 2018 21:27
Immagine
    ARDI RIZAL HA DUE ANNI E FUMA 40 SIGARETTE AL GIORNO
Si chiama Ardi Rizal, ha due anni e vive coi suoi genitori a Sumatra, in Indonesia.
Leggi tutto...
Immagine
    CRONACA ESTERA: SCONTRO TRA DUE TRENI IN INDIA
  Un treno passeggeri si è schiantato contro un convoglio merci nello stato indiano del West Bengala.
Leggi tutto...
Immagine
    IL FIGLIO DI BOSSI: "MIO PADRE HA DUE PALLE COSI'"
  In un'intervista al settimanale Oggi, Riccardo Bossi, il primogenito di Umberto leader della Lega, non esita a riprendere la colorita e ...  
Leggi tutto...
Immagine
    L'ALTO ADIGE PIANGE PER LA MORTE DEL PADRE DELL'AUTONOMIA
All'età di 96 anni, è morto nella notte tra lunedì e martedì, all'ospedale San Maurizio di Bolzano, dove era stato ricoverato alcuni giorni fa,...
Leggi tutto...
Immagine
    ASILO PISTOIA, DOMICILIARI A MAESTRE CHE MALTRATTAVANO BIMBI
Il giudice per l'udienza preliminare, Roberto Fucigna, ha concesso gli arresti domiciliari ad Anna Laura Scuderi ed Elena Pesce, le due maestre...
Leggi tutto...
Immagine
    MAFIA, OPERAZIONE CONTRO I CLAN DI GELA: 7 ARRESTI TRA GLI AFFILIATI A COSA NOSTRA
Blitz antimafia a Gela, Caltanissetta, Chieti, Cuneo, della Polizia di Stato: eseguite 7 ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di...
Leggi tutto...
Ho conosciuto questo sito da...
 




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI