Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

L'ITALIA FUORI DAL G8? PDF Stampa E-mail

LLogo G8 2009a crisi dei "subprime" che l'America ha trasmesso al resto del mondo sta contribuendo a produrre effetti repentini nell'economia globale.

Non che tali fenomeni non fossero attesi, anzi! Ma la contrazione delle economie dei paesi sviluppati nell'ordine del 3/6 % li ha resi ancor più imminenti ed evidenti.

Quello cui stiamo assistendo da un po' di tempo a questa parte è una competizione...

...implacabile la cui posta più immediata è il permanere dell'Italia tra le grandi potenze europee e occidentali o la sua definitiva marginalizzazione.

Non stiamo parlando del presunto sorpasso spagnolo, tanto ostentato dal governo iberico, quanto scorretto nella realtà. Sono le economie dei Paesi in via di sviluppo a bruciare rapidamente le tappe e ad avvicinarsi energicamente al valore del nostro P.I.L.

Secondo le stime dei vari organismi internazionali l'Italia occupa attualmente il settimo posto nella classifica del Prodotto Interno Lordo. Sempre secondo tali organismi, il Brasile potrebbe superarci presto: il sorpasso avverrà tra 5 o 6 anni. Subito dopo toccherà all'India che, già oggi, si trova ad aver superato il Canada (membro del G8) all'undicesimo posto.

Nel corso del 2010, inoltre, la Cina supererà il Giappone e diventerà, dietro agli Stati Uniti, la seconda potenza economica mondiale.

Quel che è insolito da tenere presente è il fatto che, mentre le attuali potenze hanno economie mature ed un reddito pro-capite elevato, quelle emergenti sono caratterizzate da redditi medi assai contenuti e strutture economiche assai antiquate.  Come dire: lo sviluppo prossimo venturo, spalancherà alla loro corsa nuove e rigogliose praterie!

Con la crescita anemica dimostrata negli ultimi 20 anni come potrà, l'Italia, rivendicare un posto al tavolo dei Grandi in un futuro assai imminente?

E' pur vero che più una nazione è sottosviluppata più i suoi ritmi di crescita saranno elevati, così come si andranno ad abbassare mano a mano che procede nello sviluppo. Ma c'è un modo in cui i Paesi industrializzati possono continuare a crescere e mantenere le loro posizioni sul piano dell'economia globale: quello di concentrare gli investimenti in ricerca scientifica ed innovazione tecnologica!

Siamo sicuri che l'Italia sia impostata in modo da affrontare adeguatamente le sfide che La attendono nel futuro? Siamo sicuri che concentrare le risorse su obsolete pratiche assistenzialistiche (cassa integrazione, pensioni generose, pubblico impiego esoso...) per assicurarsi la pace sociale nell'immediato, sia la strada migliore per mantenere efficiente il nostro sistema economico?

La nostra Repubblica destina alla ricerca lo 0,7% del proprio bilancio quando la Corea del Sud (uno dei paesi più dinamici del mondo) è arrivata a destinargli il 5%: questa è una nazione che può guardare con tranquillità al domani!

Purtroppo con il rischio default che, attraverso la Grecia, arriva a lambire l'euro-zona unito ad un debito pubblico enorme (115% sul P.I.L. nel 2009) il Governo non si trova nella condizione di poter stimolare l'economia come stanno facendo i nostri diretti competitori (Francia, Germania, Regno Unito).

Ci vorrebbe un colpo d'ala, uno statista coraggioso e lungimirante quale l'Italia non ha mai conosciuto nella sua storia repubblicana. Ci vorrebbe una Tatcher. Ma siamo sicuri che la Tatcher riuscirebbe a districarsi tra maggioranze indisciplinate, conflitti politici, interferenze giudiziarie e il T.A.R del Lazio?!

Written by Simone Muti ...modificated by Valerio Rossi

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Martedì 17 Luglio 2018 15:09
Ho conosciuto questo sito da...
 

Google Pagerank, Google Links, Yahoo Links

Forexinlinea.it

Guadagnare forex grazie alle piattaforme di forex online che hanno aperto il commercio delle valute a tutti coloro che vogliano impegnarsi in un’attività remunerativa su internet.

SponsorRecensioni

Add to Google

cerca




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI