Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

CRISI FINANZIARIA. LA GRECIA ESPULSA DALLA UE? PDF Stampa E-mail

Partenone di Atene

 

Si è svolta ieri una riunione del Consiglio d'Europa a Bruxelles per decidere sul destino della Grecia.

 

Questo paese, colpito da una gravissima crisi finanziaria, è quasi impossibilitato a superarla con le sue sole forze. Pertanto, diversi paesi europei e lo stesso presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso,  hanno richiesto un intervento da parte della UE e della BCE per aiutare lo stato greco.

Il presidente francese Nicolas Sarkozy è nettamente favorevole ad aiutare la Grecia.

Tuttavia, diversi governi europei sono invece risolutamente contrari: fra questi, il più ostile è quello tedesco. Il cancelliere A. Merkel ha dichiarato che la Germania non vuole elargire aiuti ad un paese che ha vissuto per anni al di sopra dei propri mezzi, tanto più che tale misura di soccorso violerebbe la costituzione tedesca e gli stessi trattati della UE.

Il governo  tedesco pare anzi intenzionato a richiedere l'inserimento di una norma tale da consentire l'espulsione della Grecia in caso d'inadempienza, mentre Thilo  Sarrazin, membro della Bundesbank, sostiene che lo stato greco dovrebbe essere sottoposto a procedura fallimentare.

Frattanto, il  leader greco G. Papandreou afferma che fra poco il suo paese non sarà più in grado di contrarre prestiti, a causa degli altissimi tassi d'interesse. L'accordo temporaneamente raggiunto  dal Consiglio prevede sì aiuti ad Atene, ma in misura limitata, attorno ai 20-30 miliardi di euro.

 

Inoltre, le somme dovranno essere versate per buona  parte dal Fondo Monetario Internazionale, e per il resto da paesi europei, ma solo su base volontaria.

Infine, tale prestito straordinario sarà elargito soltanto qualora la Grecia sia del tutto impossibilitata a pagare i propri debiti. L'intesa momentaneamente conseguita non assicura quindi un sostegno allo stato  greco, in quanto dipende unicamente dalla buona volontà del FMI e degli stati dell'Unione, fra cui molti contrari ad ogni forma d'aiuto.

Esiste quindi la fondata possibilità, temuta da diversi politici ed analisti finanziari, di una bancarotta greca ed una posteriore  espulsione di questo paese dalla zona euro, di fatto dalla UE stessa.

L'impatto di un fallimento finanziario greco sarebbe equivalente, per dimensioni, a quello di Argentina e Russia riunite, a causa dell'effetto-domino che innescherebbe sui paesi europei.

Written by Marco Vigna.. modificated by Manager_ Valerio Rossi

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Mercoledì 14 Novembre 2018 13:17
Ho conosciuto questo sito da...
 

Google Pagerank, Google Links, Yahoo Links

Forexinlinea.it

Guadagnare forex grazie alle piattaforme di forex online che hanno aperto il commercio delle valute a tutti coloro che vogliano impegnarsi in un’attività remunerativa su internet.

SponsorRecensioni

Add to Google

cerca




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI