Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

Influenza "A": un giro d'affari da 20 miliardi di dollari PDF Stampa E-mail

influenza AUn giro d'affari che potrebbe raggiungere l'astronomica cifra di 20 miliardi di dollari: tanto frutterebbe, secondo l'Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) , la fantomatica pandemia del virus H1N1 alle case farmaceutiche produttrici dei vaccini.

E a confermare le previsioni dell'Oms ci pensano i ...


... numeri : volano in borsa i titoli delle cosiddette "Big Pharma", le aziende farmaceutiche di dimensioni mondiali. Glaxo, Novartis, Sanofi Aventis, Csl, Baxter : sono loro le big del farmaco che si spartiranno il prezioso bottino grazie alle vendite record di vaccini contro il virus causa dell'influenza A.

I governi dei paesi più ricchi hanno infatti prenotato milioni di dosi di vaccino al costo di circa 7,9 dollari ciascuna.Ma che cos'è esattamente l'influenza A, o suina, che dir si voglia, che sta seminando panico più che morte in tutto il mondo? A tale quesito il nostro Ministero della Salute risponde: <<La nuova influenza A(H1N1) è una infezione virale acuta dell’apparato respiratorio con sintomi fondamentalmente simili a quelli classici dell’influenza: febbre ad esordio rapido, tosse, mal di gola, malessere generale. Come per l’influenza classica sono possibili complicazioni gravi, quali la polmonite. I primi casi della nuova influenza umana da virus A(H1N1) sono stati legati a contatti ravvicinati tra maiali e uomo; il nuovo virus A(H1N1) è infatti un virus di derivazione suina. Nell’uomo infezioni da virus influenzali suini sono state riscontrate occasionalmente fin dagli anni ‘50 e sono legate ad esposizione e contatti ravvicinati (1-2 metri) con suini, ma il nuovo virus A(H1N1) si è ora adattato all’uomo ed è diventato trasmissibile da persona a persona. L’influenza non viene trasmessa attraverso il cibo e si sottolinea come, anche se i primi casi siano stati legati a suini, non vi sia alcun rischio di infezione attraverso il consumo di carne suina cotta o prodotti a base di carne suina >> .Confrontiamo ora tale definizione con quella fornita dall'Ufficio federale della sanità pubblica svizzero a proposito della normale influenza stagionale : <<L'influenza è una malattia infettiva acuta delle vie respiratorie causata da virus dell'influenza. La trasmissione dei virus avviene attraverso goccioline emesse da una persona infetta starnutendo, tossendo o semplicemente parlando, oppure indirettamente, toccando le superfici sulle quali i virus possono sopravvivere a lungo (p. es. maniglie delle porte).È accompagnata da sintomi quali febbre, mal di testa e dolori muscolari, e può portare a gravi complicazioni>>.

Dal confronto non sembrano emergere particolari differenze tra l'influenza A e una classica influenza stagionale, con la quale milioni di persone sono alle prese ogni anno, se non il fatto che il virus H1N1 sia un virus di derivazione suina. Ma ancora più chiara appare la situazione se confrontiamo, limitandoci all'Italia, i numeri dell'influenza suina ad oggi e quelli di un' influenza stagionale. Al 15 ottobre scorso in italia risultavano contagiate dal virus H1N1 2384 persone, 3 delle quali decedute per complicanze derivate da patologie da cui già erano affette. Ogni anno invece, per una normale influenza stagionale, vengono contagiate dai 5 ai 7 milioni di persone, di queste circa 8.500 muoiono, e circa 2.000 tra i deceduti non appartengono alle categorie a rischio. Certo, l'influenza non ha ancora raggiunto quest'anno il suo picco stagionale che si avrà tra dicembre e marzo, ma sono gli stessi esperti a confermare che le previsioni sull'ifluenza suina si sono rivelate sovrastimate e che le stime durante il picco invernale non saranno allarmanti.

Dopo questa breve analisi ci si potrebbe chiedere perchè si sono spesi e si continuano a spendere tutti questi soldi nel tentativo di mettersi al riparo da un virus che fa meno vittime di una normale influenza stagionale, che risulta meno aggressivo e dal quale, senza ulteriori complicanze, si guarisce entro 5- 6 giorni? Da qualche parte mi pare di aver letto una frase che diceva pressappoco così :<< 2000 casi di influenza suina e ci mettiamo la mascherina, 25 milioni di casi di AIDS e nessuno mette il preservativo>>. Ecco, credo che questa frase possa ben sintetizzare quello che, da alcuni anni a questa parte ormai, si verifica puntualmente: prima la Sars, poi l'aviaria, adesso la suina. I media ci bombardano con fasulle previsoni di pandemie che finora non sembrano essersi mai confermate veritiere e i bilanci delle case farmaceutiche si gonfiano magicamente. L'unica arma con la quale possiamo fronteggiare questi giganti che speculano sulla nostra salute e sul nostro portafogli, è l'informazione. Se nessuno ci informa, o meglio ci informa dicendoci la verità, tocca farlo da soli purtroppo. Da questa mia riflessione non voglio che passi tuttavia un messaggio sbagliato. Il virus H1N1 esiste, è potenzialmente pericoloso, ma non più di un qualsiasi altro virus influenzale. E' giusto prevenire, ma prevenire non significa creare falsi allarmismi, non significa lucrare facendo leva sulle paure della gente.

Written by Valentina ... modificated by Admin GAT

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Giovedì 20 Settembre 2018 14:18
Ho conosciuto questo sito da...
 

Google Pagerank, Google Links, Yahoo Links

Forexinlinea.it

Guadagnare forex grazie alle piattaforme di forex online che hanno aperto il commercio delle valute a tutti coloro che vogliano impegnarsi in un’attività remunerativa su internet.

SponsorRecensioni

Add to Google

cerca




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI