Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

La crisi colpisce anche il McDonald PDF Stampa E-mail

Mc Donald

REYKJAVIK, Islanda- Il McDonald, da tempo simbolo della globalizzazione moderna, è stato l'ultima vittima della crisi finanziaria che ha colpito anche l'Islanda. Il prossimo weekend infatti chiuderanno i tre ristoranti McDonald( tutti nella capitale Reykjavik). A dare l'annuncio è stato il ...

... manager Magnus Ogmundsson <<la situazione economica l'ha reso troppo costoso per noi>> .

I costi infatti sono raddoppiati nell'ultimo anno a causa della caduta della moneta islandese, la krona, e delle alte tariffe sui prodotti importanti, specialmente dalla Germania. Un esempio? Un Big Mac a Reykjavik costa 650 krona ($5.29) ma l'aumento del 20% che servirebbe per dare profitto, lo porterebbe a costare 780 krona ($6.36) diventando il burger più costoso del mondo, insieme a Svizzera e Norvegia dove costa ben $5.75 come rivela l'Economist magazine's 2009 Big Mac index. La decisione è stata presa con l'accordo del McDonald's (MCD), dopo mesi di revisione.

Il McDonald arrivò a Reykjavik nel 1993, quando il Paese era nel boom del benessere e dell'espansione. La prima persona a prendere le direttive del Mac nell'isola è stato il Primo Ministro David Oddsson; il quale diventò anche governatore della banca centrale del Paese, Sedlabanki, posizione che dovette ben presto lasciare in quanto ritenuto incapace di far fronte alla crisi finanziaria.

La grande catena di fast food spera di poter riaprire a Reykjavik altri ristoranti sotto il nome di "Metro", usufruendo dei prodotti locali e magari riassorbendo l'intera forza-lavoro di Mc Donald's. Tuttavia Ogmundsson si mostra meno ottimista a riguardo, negando la possibilità di intraprendere qualsiasi tipo di attività fino a che l'Islanda non si sarà ripresa dalla crisi. <<Non credo che accadrà qualcosa in pochi anni che cambi particolarmente la situazione>> dice Ogmundsson.

Cè da aggiungere che non è la prima volta che il MacDonald chiude, infatti era già successo alle Barbados dopo appena sei mesi, e solo nel 2002 in ben sette Paesi compresa la Bolivia; causa i pochi profitti.

written by Frederika ... modificated by Admin GAT

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Lunedì 10 Dicembre 2018 21:34
Ho conosciuto questo sito da...
 

Google Pagerank, Google Links, Yahoo Links

Forexinlinea.it

Guadagnare forex grazie alle piattaforme di forex online che hanno aperto il commercio delle valute a tutti coloro che vogliano impegnarsi in un’attività remunerativa su internet.

SponsorRecensioni

Add to Google

cerca




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI