Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su ...
FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS
Keyword più paganti PDF Stampa E-mail

Google Adsense

Questi sono i punti che tratteremo in questo articolo:
  • Classifica delle keyword più paganti da Google Adsense (e dagli altri gestori di annunci contestuali);
  • Utili precisazioni sulle info "sbagliate" che fornisce il web;
  • Come vanno usate le keyword;
  • Conclusioni finali.


1°PUNTO: Classifica delle keyword più paganti da Google Adsense (e dagli altri gestori di annunci contestuali):

  • 1. domini yahoo
  • 2. hosting yahoo
  • 3. mesotelioma
  • 4. farmaci tumorali
  • 5. rimozione peli laser
  • 6. studi giuridici
  • 7. assicurazioni
  • 8. gestione sicurezza di eventi
  • 9. connessione prepagata wireless
  • 10. ipertensione polmonare primaria
  • 11. Google Adsense
  • 12. prestiti e mutui
  • 13. Fortis assicurazione sanitaria temporanea
  • 14. cliniche dimagrimento
  • 15. alberghi e hotel
  • 16. materie plastiche
  • 17. derivati petroliferi
  • 18. aziende Forex
  • 19. prestiti giovani
  • 20. vigilanza privata
  • 21. vendita server

2°PUNTO: Utili precisazioni sulle info "sbagliate" che fornisce il web:
1°ERRORE:

Google Adsense

Tutti quei siti web che riportano questa classifica, vi consigliano di porre tutte queste keyword in ognuno degli articoli del vostro portale (blog, forum, o altro che sia).
Tale consiglio è sbagliatissimo. Credete davvero che Google Adsense si sia arricchito lasciandosi così facilmente imbrogliare da coloro che adottano tale strategia?!
Quando Google con i suoi bot (i suoi computer di monitoraggio) vedono nei vostri siti web delle Keyword che non sono "affini" con quelle che il testo degli articoli propone, attua lo Smart Pricing. Cos'è? Un sistema di protezione nei confronti degli inserzionisti, e contro i "publishers" poco onesti. Sostanzialmente Google Adsense abbassa notevolmente il guadagno che un determinato click su un annuncio poteva dare. In origine l'inserzionista ha pagato a Google 10,00 euro, dei quali ad ogni click Adsense ne dava 0,50 euro al publisher? Bene, adesso con lo Smart Pricing ve ne darà al massimo 0,10.
Ho preso come esempio però un click da 50 centesimi che di questi tempi è oro colato, ma se avessi preso ad esempio uno da 10 centesimi, ne avremo guadagnati solo 2...
2°ERRORE:
Come molti di voi sapranno, o avranno intuito, i soldi che un publisher riceve, sono una piccola parte di quelli che l'inserzionista paga a Google Adsense tramite il programma Google Adwords.
Chi pubblica queste fantomatiche classifiche, dice che le mie keyword della lista vengono pagante anche 500,00 euro a Google da parte degli inserzionisti. Falso!
Il massimo che un inserzionista può pagar - per evitar che solo chi ha un patrimonio stia in alto nei motori di ricerca e nella visibilità pubblicitaria - è di 70,00 euro ... Bella differenza con i 500 da loro descritti.
Noi di "Informazione Pura" NON vi imbrogliamo, ma vi diciamo solo la verità sempre e comunque.


3°PUNTO: Come vanno usate le keyword:
Come abbiamo già detto al 2°punto, molti credono che basti metter quelle keyword negli articoli, a prescinder dal loro contenuto, e quindi di guadagnar da esse. Abbiamo dimostrato esattamente il contrario.
Molti altri allora, dopo aver capito questo errore, hanno pensato di creare delle "paginette" - nei loro blog e siti vari - che trattassero di tali tematiche in modo tale da non esser "degradati" da Google Adsense.
Ma come vi abbiamo detto anche prima, Google Adsense - che a ragione viene chiamato il "BigG" - ha dei metodi per valutar la qualità dei contenuti di un sito. Le classifiche che escono da tali metodi "NON sono pubbliche", ma i collaboratori di Google dicono che dipendono esclusivamente dal cosiddetto "indice di qualità". Ossia, si accorgono se hai fatto apposta una "paginetta" per buttarci dentro degli annunci fortemente paganti, o se invece il tuo sito tratta davvero di quelle tematiche. SOLO in questo ultimo caso Adsense ti premia e pure MOLTO bene.

Google Adsense




4°PUNTO: Conclusioni finali:
Non cerchiamo di far ciò che non siamo in grado di fare, ma facciamo quello che sappiamo ed AMIAMO fare, ed a poco a poco i guadagni arriveranno.
Basti pensare che ci vogliono circa 45 giorni dal momento in cui iniziamo una corretta "targetizzazione" dei nostri canali (ed almeno 500 impressioni al giorno), prima di veder delle migliorie nei nostri guadagni.

written by Admin GAT (Giulio Alberto Tolu) Risatona
... <hr id="system-readmore" /></span></p><span class="inset-adsense"> </span>...