Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su ...
FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS
IL SOLITARIO PIU' VENDUTO DELLA STORIA: IL CUBO DI RUBIK PDF Stampa E-mail

LOGO CUBO RUBIKOltre 300 milioni di pezzi venduti in 30 anni di vita.

Qual'è il segreto del suo successo?

E' la genialità resa semplicità.

Nato come studio logico-probabilistico dell'ingegnere ungherese Rubik, è ben presto diventato un rompicapo amatissimo dal grande pubblico.

Si tratta di un cubo composto a sua volte di 3 cubi per lato, per ...

... un totale di 54 facce.

Ogni lato differisce dall'altro per colore.

Nella versione originale, commercializzata nel 1980 dalla Ideal Toys sono: rosso, arancio, giallo, blu, bianco e verde.

Una volta "scombinato" in maniera casuale dev'essere "riordinato" muovendo le sezioni di cubi, fino ad ottenere nuovamente 6 facce omogenee per colore.

La logica è semplicissima ma non lo è altrettanto la soluzione.

Già, perchè le possibili combinazioni sono milioni di milioni!

Si può tentare all'infinito per puro divertimento, per sfidare se stessi (e la propria pazienza), ma esistono metodi matematici studiati e provati per risolverlo.

Tra i tanti citiamo il metodo "Lars Petrus" ed il "Fridrich", dagli omonimi studiosi.

Questo è possibile perchè le soluzioni sono basate su di un preciso algoritmo matematico.

Al grande pubblico la logica interessa poco e la soddisfazione maggiore è vedere, finalmente, le facce completamente monocrome!

I super-esperti od i super-appassionati partecipano a vere e proprie competizioni mondiali di velocità, al punto che i records di questa "disciplina" sono entrati nel libro dei Guinnes Dei Primati.

Quando il cubo 3X3 non basta più a stimolare l'ingegno, si può passare al 4X4, al 5X5, al recente 7X7 ed oltre.

Esiste persino una gara che spinge al limite la capacità logica del "giocatore": il "blindfold cubing", ossia il risolvere il cubo bendati dopo aver memorizzato le facce scomposte.

A questo punto la "leggerezza" del divertimento viene meno e si tratta di una vera sfida logico-sportiva.

Chi non ha mai avuto tra le mani questo "Cubo Magico"?

Di recente è riapparso sul mercato dei giocattoli e lo si vede anche in spot televisivi.

Peccato che negli anni 80 costasse poche migliaia di lire, mentre ora, tornato di moda, costa all'incirca € 10,00.

 

 

Chi non ama la manualità e preferisce le tecnologie moderne, può dilettarsi sul sito dedicato al cubo più famoso del mondo ("Rubik's Cube Site") e cimentarsi on-line con un cubo virtuale.

Certo che, la soddisfazione di averlo tra le mani e vedere che l'ultima mossa è quella risolutiva, non ha paragoni. 

Written by Elena Zannoni    modificated by Igor Scarabel