Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su ...
FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS
PRIMO APRILE: GIORNATA DEGLI SCHERZI E DELLE BURLE PDF Stampa E-mail

pesce aprile

 

Oggi è Primo Aprile: in tutto il mondo, chiunque, si diletta nel creare ed inventare gli scherzi più sofisticati e divertenti che, nel corso degli anni, restano anche nella memoria storica di tutti noi.

 

Ma com'è iniziato tutto questo?

Non si conosce con precisione la data o il periodo in cui iniziarono questi scherzi nè chi diede il via a questa lunga serie di burle che si ripetono ogni anno ma versione più accreditata pone come data quella del 154 a.c. epoca in cui, secondo il calendario di quel tempo, il 1° Aprile era identificato come giorno di inizio anno che, con l'avvento del calendario Gregoriano, venne spostato al 1° Gennaio.

Da quel tempo ad oggi sono passati molti secoli ma la moda del fare gli scherzi, meglio noti come pesci d'aprile, non è cambiata nè si è affievolita ma anzi con il tempo ha assunto una sfumatura sempre più precisa e si è evoluta con il tempo tanto che, con il passare degli anni, sono stati creati ed inventati scherzi sempre più credibili tanto da sembrare reali.

Memorabile, ed ancora sulla bocca di tutti per la realizzazione, fu lo scherzo che Orson Welles ideò per il primo Aprile del 1938: lo sbarco dei marziani.

Problemi tecnici, però, gli impedirono di mandare in onda lo scherzo che, tuttavia, venne poi fatto il 30 ottobre quando le radio, spacciandolo come un reale sbarco marziano, trasmisero "La Guerra dei Mondi".

primoaprile Centralini intasi e cittadini impauriti ed impazziti assaltano le città, pronti a fuggire o a rintanarsi nei proprio bunker prima dell'inevitabile.. l'inevitabile verità scoperta l'indomani.

Incredibile come ancora se ne parli col sorriso sulle labbra.

Passò alla storia anche il celebre albero degli spaghetti che gli svizzeri, con tanta lena riuscivano a coltivare: era il 1957 e la BBC ne fece un brillante reportage.

C'è chi ancora aspira ad acquistarne un pò!

Nel 1998, in Italia, venne pubblicato l'inedito del compianto Lucio Battisti dal singolare titolo "L'Asola".

C'è chi ancora si aggira speranzoso nei negozi di dischi per poterne comprare una copia ma nessuno ha mai detto a costoro che, in realtà, il titolo corretto sarebbe "La Sola" (dal dialetto romano: burla. )

Nell'Antartico, poi, c'è chi ancora sogna di vedere dei pinguini volanti, quelli ancora una volta la BBC preannuncia di mostrare in un documentario, omettendo che in realtà l'autore era un ex membro del gruppo humor Monty Python.

Anche Google non fu da meno in fatto a burle, arrivando ad assicurare, con il progetto Cadie, che un Panda era riuscito a creare una pagina web personale.

Insomma, nel corso degli anni, il pesce d'aprile (noto, ovviamente, perchè si sa che i pesci abboccano ad un amo nascosto da un'esca) si è evoluto assumendo colorazioni sempre più precise che ingannerebbero chiunque tale e sottile la linea tra burla e realtà.

Percui, carissimi lettori, fate attenzione quando uscire per la strada oggi: guardatevi le spalle, che non ci sia nulla attaccato.. o forse, siete già stati colpiti!



Written by Natascia Ceccotti   modificated by Manager_Igor Scarabel

La redazione di InformazionePura.it, pur facendo un grande controllo dei contenuti che pubblica, non si assume nessuna responsabilità in merito agli stessi. Infatti, è l'autore dello stesso articolo che si prende la piena responsabilità legale ed amministrativa dei contenuti pubblicati in esso (testo, foto, e vari).