Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

GEORGE BUSH: E' GIA' TEMPO DI RIMPIANGERLO? PDF Stampa E-mail

 

George Bush

 

«Già vi manco?»  La faccia è quella sorniona di George W. Bush. La scritta, ovviamente in inglese, è apposta appena più sotto, su di un cartellone ai lati di un'autostrada americana nei pressi di una cittadina nello Stato del Minnesota.

Il manifesto nostalgico dell'ex-presidente apparso un mese fa, si è scoperto, è stata una provocazione di un gruppo di imprenditori locali già stanchi della politica di Obama.

E tuttavia, alla pari di un "manifesto politico" esso ha aperto il dibattito, non tanto in ambienti repubblicani quanto, questa è la sorpresa, anche nel mondo della stampa vicina ai democratici.

La vittoria del primo afroamericano nella corsa per la Casa Bianca, aveva acceso un sacco di aspettative che, appena a un anno dal suo insediamento, sono andate piano piano attenuandosi fino all'insoddisfazione.

Quando, durante la campagna elettorale, Barack Obama accusava l'amministrazione Bush di ogni nefandezza, il sottinteso era: farò tutto il contrario! 

Non che il presidente americano non ci abbia provato: semplicemente ha dovuto accettare compromessi al ribasso (come nel caso della riforma sanitaria: non certo di portata epocale) o ripensamenti, specie sull'arsenale di leggi antiterrorismo lasciategli in dote dal suo predecessore, che non possono essere ammainate se non a rischio di indebolire la lotta al terrismo internazionale.

La base di Guantanamo, ad esempio, non è ancora stata chiusa nonostante le promesse, né la giurisdizione civile invocata per gli attentatori dell'11 settembre, pare, sarà riunita a tale scopo.

E' vero che il 44° presidente si trova ad affrontare questioni che già prese singolarmente farebbero tremare i polsi a qualunque politico, ma quello che veramente danneggia l'immagine dell'attuale amministrazione è la politica dei "passi indietro".

George W BushSotto questo aspetto, il decisionismo, che fu l'approccio al governo di W. Bush, non può far altro che evidenziare i tentennamenti provenienti dallo Studio Ovale!

Anche il barlume di democrazia che si intravede in Iraq, dove alle recenti elezioni generali il 62% degli aventi diritto è andato a votare, sono una benemerenza riconosciuta alla passata amministrazione.

 

Tutto contribuisce a questo clima generale di riabilitazione per "George il giovane", che pur uscì di scena con uno dei più disastrosi tassi di approvazione nei sondaggi, a cui l'attuale presidente, tuttavia, concorre: alla Casa Bianca si è apprezzata la scelta di astenersi dal dibattito politico dell'ex-presidente, come pure il buon gusto di non aver mai attaccato il suo successore.

Forse è anche per questo motivo che Obama gli ha affidato il ruolo di "testimonial" assieme a Bill Clinton dell'intervento americano ad Haiti, e gli ha chiesto di intercedere presso il leader conservatore inglese Cameron in merito al processo di pace in Irlanda del Nord.

Dunque "tutto il mondo è paese"! Anche negli USA pare valga il famoso motto: " si stava meglio quando si stava peggio"...

Written by Simone Muti   modificated by Igor Scarabel

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Lunedì 18 Giugno 2018 03:41
Immagine
    ACCOGLIENZA FREDDA DI BERLUSCONI IN CONFINDUSTRIA
All'Assemblea annuale della Confindustria il Premier, per la prima volta, ha avvertito di non essere più in sintonia con il "suo" popolo.
Leggi tutto...
Immagine
    AMNESTY INTERNATIONAL ACCUSA L'ITALIA DI RAZZISMO, IL GOVERNO ATTACCA
  E' guerra aperta tra la celebre associazione di difesa dei diritti umani Amnesty International e il Governo italiano in persona del Ministro degli...
Leggi tutto...
Immagine
    USA, DOMANI SI VOTA SULL'ABOLIZIONE DELLA NORMA CONTRO IL SERVIZIO MILITARE DEI GAY DICHIARATI
Domani, 28 maggio 2010, forse sarà un'importante giornata per gli omosessuali americani.
Leggi tutto...
Immagine
    BERLUSCONI E TREMONTI, OVVERO IL "POLIZIOTTO BUONO" E IL "POLIZIOTTO CATTIVO"
  Lettori, abbiamo sbagliato: quello che vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi sulla contrapposizione tra il Premier ed il suo Ministro delle...
Leggi tutto...
Immagine
    L'INCONTRO DI NAPOLITANO ALLA CASA BIANCA
  L'incontro tra i due presidenti a Washington è stato preparato in tutta fretta, viste le ultime urgenze economiche del Vecchio Continente,...
Leggi tutto...
Immagine
    RIFORMA SCUOLA: RIAPERTURA AD OTTOBRE?
  Nasce da una proposta di legge del Pdl l'idea di dare inizio alle lezioni a scuola dopo il 30 settembre.
Leggi tutto...
Ho conosciuto questo sito da...
 




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI