Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

ELEZIONI REGIONALI FRANCESI: VTTORIA DEI SOCIALISTI DISFATTA PER SARKOZY PDF Stampa E-mail

Sarkozy elezioni regionali in Francia

Più di 44 milioni di elettori francesi erano chiamati oggi alle urne per rinnovare i 26 Consigli Regionali, sia nel territorio continentale che nei territori d'oltre-mare.

Era, questo, il più grande appuntamento elettorale prima delle prossime elezioni previste nel 2012 per eleggere il presidente. Il 52% degli aventi diritto, però, ha disertato le urne.

 

 

I primi risultati mostrano:

  • un vantaggio (annunciato) del Parti Socialiste (sarebbe oltre 29%), rispetto ...

  • ... all'UMP, la formazione del presidente Sarkozy (data poco sopra il 27%).

  • La sorpresa di questi risultati elettorali riguarda Europe Ecologie, la formazione di Daniel Cohn Bendit (oltre il 13%) che sarebbe diventata il terzo partito di Francia e, soprattutto ...

  • ... il Front National del vecchio leone Jean Marie Le Pen, ultra-ottantenne eppur capace di catalizzare l'11% dei suffragi.

 

I commentatori politici d'Oltralpe parlano di "disfatta" per la "destra repubblicana" (noi diremmo moderata) grazie all'imboscata della destra estrema del F.N.

Non tutto è perduto: la legge francese prevede, infatti,  che laddove nessuna lista abbia ottenuto la maggioranza assoluta, si debba procedere ad un secondo scrutinio (domenica prossima) aperto a tutte quelle liste che avranno superato almeno il 10% dei voti.

 

Dopo la "tagliola" del primo turno, non saranno poche le regioni in cui saranno in lizza tre raggruppamenti:

  • quello di sinistra (Cohn Bendit ha già lanciato messaggi per una unione delle forze contrarie alla destra),

  • quello "sarkozysta";

  • e il F.N. in condizione di sottrarre molti voti alla destra moderata.

 

 

Il Primo Segretario del PS, Martine Aubry, ha parlato di «uno dei più alti livelli mai raggiunti dal partito» ed ha aggiunto: «I francesi hanno inviato un messaggio chiaro e forte esprimendo il loro rifiuto ad una Francia divisa, angosciata e debole.», insomma, le ha dato una chiara valenza politica.

 

Al contrario gli esponenti del Governo e della formazione del presidente, hanno rigettato un tale significato generale, negando esplicitamente anche il carattere sanzionatorio del voto, così come veniva accreditato dai loro rivali, e hanno puntato il dito contro l'alta astensione per puntellare tali motivazioni.

Il Primo Ministro, François Fillon, ha invocato la mobilitazione degli elettori per il secondo turno ed ha avvisato i suoi compatrioti di diffidare di chi vorrebbe fare delle regioni, un contropotere dello Stato.

In effetti, le regioni francesi hanno ben poche prerogative, anche se paragonate a quelle italiane: nell'ordinamento transalpino sono enti preposti all'amministrazione e al coordinamento in ambiti decisi dal governo nazionale, e non portatori di una propria autonomia come i nostri enti regionali.

Anche volendo, i consigli regionali francesi, non potrebbero ergersi ad antagonisti del potere centrale, come invece spesso accade in Italia.

Sarkozy, tuttavia, non potrà fare finta che nulla sia successo.

Anche perché la responsabilità di questa dèbacle, è in gran parte dovuta al suo modo di governare oltre che all'esposizione delle sue vicende private.

Written by Simone Muti... (GAT)

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Venerdì 14 Dicembre 2018 06:58
Immagine
    ACCOGLIENZA FREDDA DI BERLUSCONI IN CONFINDUSTRIA
All'Assemblea annuale della Confindustria il Premier, per la prima volta, ha avvertito di non essere più in sintonia con il "suo" popolo.
Leggi tutto...
Immagine
    AMNESTY INTERNATIONAL ACCUSA L'ITALIA DI RAZZISMO, IL GOVERNO ATTACCA
  E' guerra aperta tra la celebre associazione di difesa dei diritti umani Amnesty International e il Governo italiano in persona del Ministro degli...
Leggi tutto...
Immagine
    USA, DOMANI SI VOTA SULL'ABOLIZIONE DELLA NORMA CONTRO IL SERVIZIO MILITARE DEI GAY DICHIARATI
Domani, 28 maggio 2010, forse sarà un'importante giornata per gli omosessuali americani.
Leggi tutto...
Immagine
    BERLUSCONI E TREMONTI, OVVERO IL "POLIZIOTTO BUONO" E IL "POLIZIOTTO CATTIVO"
  Lettori, abbiamo sbagliato: quello che vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi sulla contrapposizione tra il Premier ed il suo Ministro delle...
Leggi tutto...
Immagine
    L'INCONTRO DI NAPOLITANO ALLA CASA BIANCA
  L'incontro tra i due presidenti a Washington è stato preparato in tutta fretta, viste le ultime urgenze economiche del Vecchio Continente,...
Leggi tutto...
Immagine
    RIFORMA SCUOLA: RIAPERTURA AD OTTOBRE?
  Nasce da una proposta di legge del Pdl l'idea di dare inizio alle lezioni a scuola dopo il 30 settembre.
Leggi tutto...
Ho conosciuto questo sito da...
 




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI