AUSTRIA: ELEZIONI PRESIDENZIALI, FISCHER BATTE L’ESTREMA DESTRA DELLA ROSENKRANZ Stampa

Heinz Fischer, presidente, Austria, elezioni, vittoria elettorale, socialdemocratici

Si sono tenute ieri 25 aprile le elezioni presidenziali austriache.

 

Il candidato del partito socialdemocratico Heinz Fischer ha battuto la candidata

dell’estrema destra Barbara Rosenkranz con il 78% dei voti, a fronte di un 16% ottenuto

dalla rivale.

Un terzo candidato, Rudolf Gehring, 61 anni, dirigente del partito cristiano CPÖ, contrario tra l’altro all’aborto, ha ottenuto il 6% dei voti.

La candidata Rosenkranz, madre di dieci figli, tutti battezzati con nomi derivati dalla mitologia germanica, è considerata la “donna di ferro” del FPÖ, nonché l’erede del discusso leader del BZÖ, il carismatico Jörg Haider, morto in un incidente stradale nell’ottobre del 2008.

A ravvivare la campagna elettorale erano state alcune affermazioni delle Rosenkranz circa

la possibilità di rivedere la legge che in Austria vieta la riproposizione di attività di stampo

neo-nazista.

Affermazioni che la stessa è stata costretta in seguito a ritrattare, a causa di critiche giunte anche da esponenti del suo stesso partito.

La vittoria di Fischer si rivela comunque scontata, tanto più che il candidato socialdemocratico era sostenuto da un’ampia coalizione, comprendente anche il partito del verdi.

L’affluenza alle urne, nonostante la neo-introdotta possibilità di voto per i maggiori di 16 anni, è calata dal 2004 ad oggi passando da un 71,6% a poco meno del 50%.

Written by VDC   modificated by Manager_Igor Scarabel  

 

La redazione di InformazionePura.it, pur facendo un grande controllo dei contenuti che pubblica, non si assume nessuna responsabilità in merito agli stessi. Infatti, è l'autore dello stesso articolo che si prende la piena responsabilità legale ed amministrativa dei contenuti pubblicati in esso (testo, foto, e vari).

Austria, elezioni, Fischer, heider, Rosenkranz, risultati elettorali