Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

THAILANDIA: CAOS POLITICO SENZA FINE PDF Stampa E-mail

thailandia scontri

 

La stabilità è un sogno in diversi paesi del mondo di cui conosciamo solo gli inacantevoli panorami, qualche tratto della cultura e quanto diverte il turista.

 

La Thialandia non fa eccezione.

Si tratta di una monarchia costituzionale che da molti anni stenta a trovare un assetto politico accettabile e condiviso.

Il paese è disunito, l'esercito ha un potere notevole e in diverse occasioni è entrato come protagonista nelle varie crisi che si sono succedute.

Lo scontro tra forze diverse è endemico e le sue ultime fasi possono essere fatte risalire all'ingresso nell agone di un magnate locale delle televisioni, tale Thaksin Shinawatra.

Giunto al potere nel 2005, tra forti attese ed entusiasmi popolari, si macchiò di scandali a ripetizione, fino a dover essere esautorato e costretto all'esilio a Singapore, già nel 2006.

Poco tempo e troppe attese: l'esercito riuscì a cacciarlo, i thalandesi parvero d'accordo, ma la storia non cambiò granchè.

I successivi Governi vennero accusati di voler far rientrare l'ex premier corrotto e di portarene avanti la politica.

Ne scaturì la rivolta dei cosidetti "gialli", rappresentativi della gente di città, che venne alla fine premiata da un ulteriore mutamento, gradito anche dalla Corona.

Le memorie tuttavia non muoiono mai e soprattutto i sogni.

I sostenitori di Thaksin ripresero vigore e si tratta dei famosi "rossi", forti soprattutto nelle campagne, quelli che abbiamo visto più volte, in questi ultimi tempi, tentare la via spiccia per cacciare l'attuale Governo.

La crisi non riesce a rientrare, nonostante la promessa di nuove, possibili elezioni a novembre.

Le forze radicali hanno preso campo e alzato il livello dello scontro, fino a renderlo, per l'appunto, endemico.

Un presidio dei rossi, numeroso e determinato, continua a occupare un'area della capitale intorno al bazar di Suan Lum.

I militari hanno deciso di agire e disperdere i rivoltosi, ma è tutt'altro che facile.

Ieri uno dei capi più esagitati della rivolta, il generale Khattiya Sawandipol. è stato ferito a morte, mentre rispondeva a un'intervista del New York Times.

Oggi giungono notizie di duri scontri in atto, tra lacrimogeni e spari, ferimenti e nuovi, possibili lutti.

Si attende qulacuno che porti ragionevolezza in un coacervo di passioni insane ed estreme che possono condurre a una vera e propria guerra civile.

Forse la Corona potrebbe riprendere l'iniziativa, ma troppi spettri aleggiano sulla Thailandia: il passato e le illusioni, gli odi e le distanze culturali e sociali non vogliono lasciare il passo a un futuro di vera e giusta democrazia.

Written by Sergio Tazzer, il ligure modificated by Manager_Igor Scarabel

 

La redazione di InformazionePura.it, pur facendo un grande controllo dei contenuti che pubblica, non si assume nessuna responsabilità in merito agli stessi. Infatti, è l'autore dello stesso articolo che si prende la piena responsabilità legale ed amministrativa dei contenuti pubblicati in esso (testo, foto, e vari).

Thailandia, monarchia costituzionale, esercito, assetto politico, instabilità, paese disunito, scontro endemico, Thaksin Shinawatra,

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Mercoledì 22 Maggio 2019 14:48
Immagine
    ACCOGLIENZA FREDDA DI BERLUSCONI IN CONFINDUSTRIA
All'Assemblea annuale della Confindustria il Premier, per la prima volta, ha avvertito di non essere più in sintonia con il "suo" popolo.
Leggi tutto...
Immagine
    AMNESTY INTERNATIONAL ACCUSA L'ITALIA DI RAZZISMO, IL GOVERNO ATTACCA
  E' guerra aperta tra la celebre associazione di difesa dei diritti umani Amnesty International e il Governo italiano in persona del Ministro degli...
Leggi tutto...
Immagine
    USA, DOMANI SI VOTA SULL'ABOLIZIONE DELLA NORMA CONTRO IL SERVIZIO MILITARE DEI GAY DICHIARATI
Domani, 28 maggio 2010, forse sarà un'importante giornata per gli omosessuali americani.
Leggi tutto...
Immagine
    BERLUSCONI E TREMONTI, OVVERO IL "POLIZIOTTO BUONO" E IL "POLIZIOTTO CATTIVO"
  Lettori, abbiamo sbagliato: quello che vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi sulla contrapposizione tra il Premier ed il suo Ministro delle...
Leggi tutto...
Immagine
    L'INCONTRO DI NAPOLITANO ALLA CASA BIANCA
  L'incontro tra i due presidenti a Washington è stato preparato in tutta fretta, viste le ultime urgenze economiche del Vecchio Continente,...
Leggi tutto...
Immagine
    RIFORMA SCUOLA: RIAPERTURA AD OTTOBRE?
  Nasce da una proposta di legge del Pdl l'idea di dare inizio alle lezioni a scuola dopo il 30 settembre.
Leggi tutto...
Ho conosciuto questo sito da...
 




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI