Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

FINI VS BERLUSCONI: SCENARI PER IL FUTURO PDF Stampa E-mail

fini berlusconi

«Perché sennò che fai, mi cacci?!» Sembra la sfida rivolta dal bullo di turno al primo della classe quella, avanzata in sede di Direzione Nazionale PdL, che Gianfranco Fini ha rivolto a Berlusconi in conclusione del suo intervento.

 

Quello che è andato in onda ieri è stato un duello plateale, senza eguali, francamente indegno, che non si è mai visto da quando il Cavaliere è entrato in politica!

Con esso si sancisce la rottura di un sodalizio politico che, tra alti e bassi, durava fin dal 1993. Alla fine Berlusconi esce confortato dallo scontro che lui stesso ha provocato: su 172 aventi diritto in quell'organo di partito, soltanto in 13 alla fine si schierano con il co-fondatore ed uno (Pisanu) si astiene.

Il documento prodotto e messo ai voti indica 9 punti su cui il Popolo della Libertà concentrerà i suoi sforzi di riforma ma, soprattutto, consegna al presidente e ai coordinatori ogni iniziativa utile ad assicurare la realizzazione del programma e delle decisioni assunte dagli organi statutari...″ Praticamente è una minaccia di espulsione velata a chi non si uniforma al volere della maggioranza del PdL.

E dire che l'intervento del Presidente della Camera era cominciato nel segno di un accomodamento: «La minoranza, e lo dico a scanzo di equivoci, non ha il diritto di sabotare le decisione della maggioranza».

Mentre la terza carica della Repubblica parlava e la platea l'ascoltava con fastidio, il Capo del Governo è intervenuto più volte a correggerne i ragionamenti, mentre la sua mimica facciale diceva più di ogni parola!

Quando Fini ha terminato l'intervento, ed il gelo è sceso sulla platea, Berlusconi, sconvolgendo il programma pur di rintuzzare il suo rivale, si è diretto al podio e, stringendogli la mano senza neanche guardarlo in volto, ha attaccato: «Mi sembra di sognare!»

Ed è cominciata, allora, la serie delle recriminazioni e delle accuse, dei colpi bassi e degli ammonimenti: «Valeva la pena», esordisce il Premier, «da presidente della Camera, eletto con i voti della maggioranza, fare da contrappunto quasi giornaliero con dichiarazioni di contenuto politico?!»

L'inquilino di Montecitorio dalla prima fila in platea reagisce, punta il dito contro il suo interlocutore, si alza minaccioso e ribatte colpo su colpo, evocando un odio rancoroso che la diretta televisiva amplifica in misura ancora maggiore: é veramente la fine di un'epoca!

bondi finiIl Presidente del Consiglio partecipa alla zuffa da par suo, lo incalza sul comportamento tenuto per le regionali di stare lontano dalla campagna elettorale pur di apparire super partes e, in un crescendo che ha il sapore drammatico di un'opera wagneriana, intima: «E allora, scusami... Vuoi avere la possibilità di fare tutte queste dichiarazioni? Ti accogliamo a braccia aperte: ma le fai da uomo politico nel partito. Non da Presidente della Camera!». Poi se ne va disdegnando ogni nuovo approccio polemico di Fini.

«Attenti perché da adesso ci saranno scintille in Aula!» è la minaccia che il Presidente della Camera sibila al fedelissimo Bondi, affinché la riferisca a chi di dovere, nel lasciare l'auditorium.

È ovvio che la guerra si sposta in altri ambiti, avendo Fini riscontrato la sua marginalità nel movimento che ha contribuito  a fondare. Adesso il campo di battaglia saranno i provvedimenti del Governo, soprattutto quelli in tema di giustizia, potendo l'ex capo della destra, contare su una sua fedelissima come Giulia Bongiorno a presiedere la Commissione Giustizia di Montecitorio.

Lo «spettacolo indecoroso» visto dal segretario del PD Bersani, preoccuperebbe seriamente anche il Presidente della Repubblica giacché da "politico" rischia di diventare "istituzionale".

In ogni caso stia tranquillo il popolo di centrodestra. Per un sodalizio che si rompe, un altro se ne costituisce: finalmente Alessandra Mussolini e Daniela Santanché, proprio ieri, hanno fatto pace. E per dimostrare il loro nuovo sentimento di amicizia, escono abbracciate da quel coacervo d'odio che era stato, fino a poco prima, l'auditorium della conciliazione di Roma.

Written by Simone Muti   published by Manager_Igor Scarabel

La redazione di InformazionePura.it, pur facendo un grande controllo dei contenuti che pubblica, non si assume nessuna responsabilità in merito agli stessi. Infatti, è l'autore dello stesso articolo che si prende la piena responsabilità legale ed amministrativa dei contenuti pubblicati in esso (testo, foto, e vari).

rottura pdl, popolo della libertà, scontro fini berlusconi, berlusconi, fini, centro destra

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Giovedì 13 Dicembre 2018 14:47
Immagine
    ACCOGLIENZA FREDDA DI BERLUSCONI IN CONFINDUSTRIA
All'Assemblea annuale della Confindustria il Premier, per la prima volta, ha avvertito di non essere più in sintonia con il "suo" popolo.
Leggi tutto...
Immagine
    AMNESTY INTERNATIONAL ACCUSA L'ITALIA DI RAZZISMO, IL GOVERNO ATTACCA
  E' guerra aperta tra la celebre associazione di difesa dei diritti umani Amnesty International e il Governo italiano in persona del Ministro degli...
Leggi tutto...
Immagine
    USA, DOMANI SI VOTA SULL'ABOLIZIONE DELLA NORMA CONTRO IL SERVIZIO MILITARE DEI GAY DICHIARATI
Domani, 28 maggio 2010, forse sarà un'importante giornata per gli omosessuali americani.
Leggi tutto...
Immagine
    BERLUSCONI E TREMONTI, OVVERO IL "POLIZIOTTO BUONO" E IL "POLIZIOTTO CATTIVO"
  Lettori, abbiamo sbagliato: quello che vi abbiamo raccontato nei giorni scorsi sulla contrapposizione tra il Premier ed il suo Ministro delle...
Leggi tutto...
Immagine
    L'INCONTRO DI NAPOLITANO ALLA CASA BIANCA
  L'incontro tra i due presidenti a Washington è stato preparato in tutta fretta, viste le ultime urgenze economiche del Vecchio Continente,...
Leggi tutto...
Immagine
    RIFORMA SCUOLA: RIAPERTURA AD OTTOBRE?
  Nasce da una proposta di legge del Pdl l'idea di dare inizio alle lezioni a scuola dopo il 30 settembre.
Leggi tutto...
Ho conosciuto questo sito da...
 




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI