Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

PSICOLOGIA DELLE "GROUPIES" DEI SERIAL KILLERS PDF Stampa E-mail

 

HANNIBAL LECTER ANTONY HOPKINS SERIAL KILLER

 

Recentemente abbiano assistito al matrimonio di Donatella Papi ed Angelo Izzo (il condannato "massacratore del Circeo").

 

Questo "amore diabolico" non è affatto un caso isolato, anzi, esistono approfonditi studi sull'argomento.

Richard Ramirez, Ted Bundy, John Wayne Gacy sono alcuni tra i più famosi serial killers che potevano contare su di un nutrito seguito di "pollastrelle" che avrebbero fatto qualsiasi cosa pur di vederli dietro una grata o di toccar loro un dito.

Esiste un vero e proprio fenomeno chiamato "Serial killers groupies".

In genere associamo al ternome "Groupie" quello di "fan, sostenitrici" nell'idea sessantottina di rockbands, follie da star e promiscuità.

Le "amanti" in tutti i sensi, delle rockstars.

Si tratta della stessa cosa.

CHARLES MANSON SERIAL KILLERLa figura terrificante del serial killer non incute timore a tutti.

La rabbia incontrollabile, la furia diabolica, l'istinto omicida possono avere un certo "fascino".

Esistono (e sono documentate) donne che amano queste figure a tal punto da desiderare addirittura il matrimonio ed, in alcuni casi, celebrarlo (e consumarlo) in prigione.

La letteratura psicologica ed antropologica non si è risparmiata a riguardo.

Uno tra i tanti il libro del 1991 di Sheila Isenberg "Women who love men who kill" (tradotto letteralmente: "Donne che amano uomini che uccidono").

Le motivazioni che sottintendono a questa ossessione sono di diverso genere.

In parte queste donne sono attratte dal potere e dalla forza che questi assassini hanno (e dimostrano), quasi potessero rubare parte del loro smisurato ego per rinforzare il proprio, generalmente molto debole.

Passano ore in attesa al penitenziario per vedere, anche solo per pochi minuti, il loro amore, con una forma di devozione a tratti inquietante.

Così facendo acquistano di riflesso fama e popolarità che non fà che rafforzare il legame con il "partner".

Passano dall'essere "nessuno" all'essere "Qualcuno".

Tipicamente femminile è un altro approccio psicologico ovvero quello che le vede "redentrici", quasi fossero in grado di portare alla luce dagli abissi anime e cuori così intrisi di Male, quasi un gesto materno a consolare il "bambino abusato" che spesso si nasconde nel passato dei serial killers.

 

Talvolta i sentimenti che spingono queste donne a coltivare un amore così bizzarro non sono molto diversi da quelli che hanno scatenato la "macchina omicida".

Donne con patologie represse di violenza che non riescono a mettere in atto e vedono nel partner la realizzazione di ciò che non sono in grado di essere, ammirandoli ed idolatrandoli in barba alle atrocità commesse.

Poche, ma presenti, sono le donne affette da sindromi di masochismo estremo che vedono "con la luce negli occhi" il killer come un possibile "compagno".

RICHARD RAMIREZ SERIAL KILLERE' una necessità di sentirsi sottomesse a qualcuno che può (ed ha dimostrato pubblicamente) annullarle fisicamente ed emotivamente.

Si tratta di masochismo "teorico" e "psicologico" in quanto la quasi totalità di questi amori sono vissuti attraverso le sbarre.

Non è da trascurare la "Sindrome della Bella e la Bestia", ovvero il sottile piacere di avvicinare "mostri", che terrorizzano i più, per scovarne il lato "dolce e puro" (?).

Infine si può trattare di donne che hanno un'autostima pressochè inesistente e vedono nell'uomo carcerato l'unica possibilità rimasta per creare un legame d'amore.

L'amore può tutto, è vero, ma allo stesso modo può la pazzia, lo squilibrio e la mitomania..

Written byElena Zannoni   modificaated by Manager_Igor Sccarabel

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Lunedì 19 Novembre 2018 13:03
Immagine
    ARRIVA L’ESTATE: OCCHIO ALLE SCOTTATURE!
Parola d’ordine: attenzione!
Leggi tutto...
Immagine
    PHILIPS LIVABLE CITIES AWARD, PREMI FINO A 125.000 EURO
  Philips Livable Cities Award è il concorso lanciato da Philips per l’ideazione di progetti tesi a migliorare il benessere e la salute di chi...
Leggi tutto...
Immagine
    LAVORO E BENESSERE:STIAMO BENE DA MORIRE..
  I dati statistici riguardanti la nostra salute fisica sono più che confortanti. La vita media si è allungata fino agli 84 anni per le donne e...
Leggi tutto...
Immagine
    AVERE CAPELLI PERFETTI PER L'ESTATE 2010
  Volete che i vostri capelli siano perfetti e pronti per essere sfoggiati questa estate del 2010? Seguite questi semplici consigli e farete un...
Leggi tutto...
Immagine
    CHIRURGIA PLASTICA: QUANDO LA SCIENZA DIVIENE OSSESSIONE
  Per definizione la chirurgia estetica deriva dal ramo della chirurgia plastica (chirurgia ricostruttiva), che si occupa di ricostruire distretti...
Leggi tutto...
Immagine
    NEWS SALUTE - DALL'AMERICA: LA "PANCIA DA BIRRA" AUMENTA IL RISCHIO DI DEMENZA
  Secondo uno studio effettuato negli Stati Uniti e pubblicato su Annals of Neurology, la quantità di grasso presente nell'addome avrebbe un legame...
Leggi tutto...
Ho conosciuto questo sito da...
 




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI