Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

A MI MANDA RAITRE IN PRIMO PIANO IL CASO DI PEDOFILIA IN UN ISTITUTO RELIGIOSO DI VERONA PDF Stampa E-mail

andrea vianello,mi manda raitre, mi manda rai tre, mi manda raitre 2010, mi manda rai tre 2010, rai tre,rai, pedofilia,preti pedofili,violenza sessuale, abuso sessuale, abusi sessuali, violenze sessuali, violenza fisica, violenze fisiche,  chiesa cattolica, cattolici, vaticano, l’espresso, settimanale espresso, sito internet espresso, dossier, verona, sordomuti, associazione sordomuti, mons. bruno fasani, monsignor fasani,diocesi di verona, scandalo pedofilia, denuncia violenze sessuali, denuncia abusi sessuali, denuncia pedofilia, verona scandalo pedofilia, New York Times, informazione pura, pay to write, paid to write, guadagna scrivendo

 

Il primo servizio andato in onda durante la trasmissione Mi Manda Rai Tre del 26 marzo 2010, ha trattato il tema di presunti atti di pedofilia.

 

I fatti sarebbero avvenuti (l'inchiesta della Chiesa è ancora in corso) all'Istituto Antonio Provolo di Verona e avrebbero avuto come protagonisti da una parte alcuni sacerdoti e fratelli della Congregazione e, dall'altra, bambini e ragazzi che frequentavano l'Istituto.

Per meglio capire la vicenda si deve tornare indietro nel tempo.

Nel gennaio 2009 il settimanale L'Espresso pubblicò un dossier shock dal titolo "Noi vittime di preti pedofili".

Gli abusi, secondo il settimanale L'Espresso, avrebbero avuto luogo a Verona a partire dagli anni '50 e "sarebbero proseguiti per almeno trent'anni, fino al 1984" all'Istituto Antonio Provolo, istituto specializzato nella riabilitazione dei sordomuti.

Nel sito Internet de L'Espresso, il dossier era accompagnato da alcuni video in cui venivano ripresi ad uno ad uno i denuncianti che, dopo aver specificato il proprio nome, cognome e residenza, descrivano le violenze sessuali e fisiche subite, i tempi e i luoghi in cui tali violenze sarebbero avvenute e firmavano anche una dichiarazione scritta che riportava la loro testimonianza.

Nel video, per rispetto della privacy delle persone coinvolte, i volti erano sfuocati e nomi e cognomi censurati con un "bip".

Il dossier de L'Espresso suscitò orrore e scandalo non solo per i fatti narrati, già di per se stessi gravissimi e infami, ma anche per la disabilità che affliggeva le vittime che ha impedito loro di urlare al mondo il loro dramma aggiungendo, così, sofferenza a sofferenza.

La vicenda ebbe tanto scalpore da essere ripresa dal New York Times.

Dopo qualche mese arrivarono le prime ammissioni da parte della Curia veronese tramite un comunicato stampa firmato da Monsignor Bruno Fasani, direttore dell'Ufficio Stampa della diocesi di Verona.
In tale comunicato Monsignor Fasani confermò che nell'Istituto vi erano stati casi di "violenze fisiche e abusi sessuali" sui ragazzi che lo frequentavano.

Inoltre, diceva il comunicato stampa, "pur nutrendo ragionevoli perplessità sia sulle proporzioni abnormi dei fatti denunciati, sia sulle effettive finalità di una così tardiva denuncia", la Chiesa si assumeva "l'impegno di fare piena luce, senza riserve e senza reticenze, sui presunti abusi e di adottare di conseguenza severi provvedimenti nei confronti di eventuali responsabili, anche a prescindere dal decorso della prescrizione e nella dolorosa consapevolezza che nessun provvedimento disciplinare può cancellare la sofferenza delle vittime".

Ma ora veniamo alla trasmissione Mi manda Rai Tre del 26 marzo 2010.

In studio erano presenti alcune delle vittime dei presunti abusi sessuali e già protagonisti del dossier de L'Espresso ma, in questa occasione, non hanno nascosto il volto e hanno detto chiaramente il loro nome e cognome.

A Mi manda Rai Tre era presente, a rappresentare la diocesi di Verona, Monsignor Bruno Fasani, direttore dell'Ufficio stampa della diocesi stessa.

Andrea Vianello, conduttore della popolare trasmissione Mi manda Rai Tre, dopo aver ringraziato Monsignor Bruno Fasani per la sua presenza in studio, ha ripercorso la vicenda da quando è scoppiato lo scandalo ad oggi, attraverso i contrapposti interventi dei presenti in studio.

Mi Mnada Rai 3Le vittime dei presunti abusi sessuali non solo hanno confermato le loro accuse ma hanno riaffermato l'assoluta indifferenza della Chiesa veronese quando denunciarono le violenze subite; proprio per questa indifferenza si sono rivolti a L'Espresso per essere finalmente ascoltati; la loro denuncia, infatti, non era finalizzata ad un risarcimento economico ma solamente a che venissero rimossi dai loro incarichi i sacerdoti coinvolti, in modo che non si ripetessero altre atrocità sui ragazzi che ora stanno frequentando l'Istituto.

Monsignor Bruno Fasani, in disaccordo con gli ex allievi dell'Istituto Provolo, ha affermato che il vescovo di Verona, Monsignor Giuseppe Zenti, da poco arrivato in diocesi all'epoca delle prime denunce, si è occupato da subito della questione.

Monsignor Bruno Fasani ha affermato anche che i fatti, all'inizio, erano confusi: "non si conoscevano i nomi degli abusati nè degli abusanti" e, inoltre, l'intera vicenda sembrava più una rivalsa di tipo economico nei confronti dell'Istituto da parte dell'Associazione dei sordomuti di cui facevano parte le vittime, associazione che da tempo era in conflitto con l'Istituto per la gestione di alcune proprietà.

Monsignor Bruno Fasani, riferendosi ai sacerdoti chiamati in causa, ha affermato: "Non diamo per scontato che siano pedofili" ma ha anche ribadito, ancora una volta, la volonta e la determinazione della Chiesa a fare chiarezza sull'intera vicenda.

C'è da tenere presente che le violenze sarebbero avvenute molti anni fa e che i reati configurabili per questa vicenda sono ormai prescritti.

Ma etica e buon senso ci dicono che la coscienza non va in prescrizione e quindi è fondamentale che la Chiesa confermi con in fatti la volontà di chiarire questa scottante vicenda, volontà confermata da Monsignor Bruno Fasani non solo nel corso della trasmissione Mi manda Rai tre ma anche nel comunicato stampa precedentemente citato.

Tuttavia, per questo caso, ci saranno strascichi giudiziari a prescindere che vengano confermate o meno le affermazioni di chi ha denunciato questa vicenda e la prescrizione di eventuali reati.

Dopo la pubblicazione del dossier sul settimanale L'Espresso, infatti, l'Associazione dei sordomuti ha denunciato per diffamazione il Vescovo di Verona, Monsignor Giuseppe Zenti, per le dichiarazioni rilasciate ai media nei giorni seguenti la pubblicazione del dossier.

La denuncia dell'associazione è stata archiviata dal magistrato ma il prossimo 9 giugno, stando a quanto dichiarato dai protagonisti della vicenda nel corso della trasmissione Mi manda Rai Tre, le parti si troveranno in Tribunale per l'opposizione all'archiviazione.

Written by Pimaco    modificated by Manager_Igor Scarabel

La redazione di InformazionePura.it, pur facendo un grande controllo dei contenuti che pubblica, non si assume nessuna responsabilità in merito agli stessi. Infatti, è l'autore dello stesso articolo che si prende la piena responsabilità legale ed amministrativa dei contenuti pubblicati in esso (testo, foto, e vari).

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Venerdì 21 Settembre 2018 23:48

spettacolo.we-news.com

E' il Paid-To-Write di We-News che tratta di Spettacolo, e che permette di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera e regolare Testata Giornalistica Online.

Su Spettacolo.We-News.com puoi trovare tutte le notizie sui Programmi Tv e sulla Musica, nonchè sapere cosa c'è Oggi al Cinema ... Non perderti neanche una notizia.

Immagine
    TV: 'IL MIO AMICO ARNOLD' GRAVE IN OSPEDALE
Versa in condizioni critiche in un ospedale di Provo, nello Utah, dopo una brutta caduta che gli avrebbe fatto sbattere il capo violentemente,...
Leggi tutto...
Immagine
    MODA: ARRIVANO LE CROCS BY HELLO KITTY IN LIMITED EDITION!
Il piccolo coccodrillo simbolo delle Crocs si tinge di rosa.  
Leggi tutto...
Immagine
    MODA: PRONTO IL NUOVO DIRETTORE ARTISTICO DI ALEXANDER MCQUEEN
  La notizia sembrerebbe confermata: Sarah Burton è il nuovo direttore creativo del marchio Alexander McQueen.
Leggi tutto...
Immagine
    GRANDE FRATELLO 11: CASTING IN CORSO, MA IL PROGRAMMA RISCHIA DI SLITTARE
  Come tutti sanno, appena chiuso il Grande Fratello 10 con la vittoria di Mauro Marin è iniziato il consueto circo di casting e provini ...  
Leggi tutto...
Immagine
    LA PUPA E IL SECCHIONE 2010: TASSINARI CONTESO DA PASQUALINA ED ELENA
  A far parlare di sé nel programma La pupa e il secchione 2010, stavolta non è una bella pupa, ma un secchione. Il furbo Tassinari: l’unico...
Leggi tutto...
Immagine
    MODA TENDENZE: LINGERIE A VISTA PER L'ESTATE 2010
  Body, corsetti, reggiseno e culotte in bella vista per un'estate 2010 senza pudori.  
Leggi tutto...
Ho conosciuto questo sito da...
 




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI