Il portale informazionepura.it è in stanby permanente.

Per tutti coloro che volessero sfruttare l'opportunità di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera testata giornalistica professionale, consigliamo di scrivere per il Giornale ''We-News | Paid-To-Write''.

Cordiali saluti, e grazie per aver pensato a noi.

Condividi su: FACEBOOK WIKIO WIKIO SEGNALO DIGGITA ZICZAC DELICIOUS DIGG TWITTER GOOGLE TECHNORATI FAVORITES WINDOWS LIVE BOOKMARK.IT DIGO FAI INFORMAZIONE UPNEWS

Subscribe

Bookmark and Share

Presidente dell'A.F.I. protesta contro Sanremo 2010 PDF Stampa E-mail

Delusione dopo la pubblicazione dei "promossi" alla competizione canora: molte aziende discografiche associate ad A.F.I., circa 190, sono rimaste fuori per ben due anni consecutivi dalla categoria Giovani del Festival di Sanremo.

"Lo stato di salute di una associazione, si misura anche dalle iniziative che il suo Presidente prende -Dice l'A.F.I.- specialmente se lo fa a livello collegiale e con gli applausi di tutti i comaprenti: e' il modus operandi di Leopoldo Lombardi , presidente dal piglio deciso. Lo dimostrano le sue ultime iniziative, di cui vi abbiamo prontamente riferito. Il comunicato stampa di oggi va in questo senso: prima di addentrarci nella sua analisi, ricordo che A.F.I. e' l'acronimo di Associazione Fonografici Italiani ed e' storicamente la prima figura giuridica a tutela degli artisti in epoca repubblicana."

I fatti sono noti a tutti: nei giorni scorsi sono stati pubblicati i nomi dei giovani musicisti e cantanti scelti per partecipare alla 60° edizione del 'Festival di Sanremo'. Le aspettative dei Produttori Discografici Indipendenti erano elevate, ben ventidue artisti, legati ad etichette iscritte all'A.F.I.', su settantotto erano stati chiamati alle audizioni live conclusive.

Ma la delusione è stata tanta quando si è appreso che nessuno apparteneva alle aziende legate ad A.F.I., storica associazione che raggruppa la maggior parte delle imprese discografiche nazionali.
Nella categoria 'big' le cose non sono andate sicuramente meglio: le aziende legate all'associazione
si sono viste rappresentare da un solo artista sui sedici partecipanti che si erano candidati.

 

"Dobbiamo prendere atto della forte discriminazione riservata alle etichette indipendenti nostre associate. Decisioni di questo tipo, che determinano di fatto l'esclusione degli artisti legati alle etichette italiane indipendenti - commenta Leopoldo Lombardi, presidente dell'A.F.I. - emarginano un intero sistema, già escluso dai talent show televisivi appannaggio esclusivo delle multinazionali e penalizzato dalla pirateria digitale, dall'assenza di aiuti e facilitazioni fiscali, previsti invece in altri paesi..."

 

Il comunicato stampa diffuso stamattina, inserisce ulteriori motivi di riflessione:

"Le aziende legate alla nostra Associazione, come del resto la gran parte dei produttori indipendenti italiani di musica, svolgono da sempre una continua attività di scouting, con proprie risorse economiche e molta passione - sottolinea il presidente A.F.I. - Il Festival di Sanremo continua a costituire nel nostro mercato discografico un passaggio essenziale per il lancio di nuove carriere artistiche e di nuove canzoni: occorrono scelte più equilibrate che tengano conto e che rispettino il lavoro, gli investimenti e le aspirazioni di un settore penalizzato in termini di fatturato dalla pirateria, ma che costituisce una parte importante della cultura musicale italiana "

Il comunicato stampa ricorda successivamente che solo sei anni fa, quando le majors multinazionali, per ragioni soggettive, decisero di impedire il Festival, fu proprio A.F.I. a sorreggere l'Organizzazione, contribuendo alla compilation di quel Sanremo 2004, che (dati alla mano) ha raggiunto il record di vendita degli ultimi vent'anni. Ma questa, a quanto pare, sembra essere ormai veramente storia del passato decennio.
Ricordiamo che qui la scelta dipendeva esclusivamente dal Direttore Artistico...o forse
c'era troppa presenza di major nelle scelte di questa edizione del Festival di Sanremo?

written by author_Faye thunder modificated by Andrea Turi

"CLICCA PER COMMENTARE SUL FORUM"

 

Leggi i migliori articoli e news sulla ''We-News | Paid-To-Write'', la Testata Giornalistica Online con le sue sezioni tematiche di:

Venerdì 17 Agosto 2018 11:20

spettacolo.we-news.com

E' il Paid-To-Write di We-News che tratta di Spettacolo, e che permette di Guadagnare Scrivendo Articoli in una vera e regolare Testata Giornalistica Online.

Su Spettacolo.We-News.com puoi trovare tutte le notizie sui Programmi Tv e sulla Musica, nonchè sapere cosa c'è Oggi al Cinema ... Non perderti neanche una notizia.

Immagine
    TV: 'IL MIO AMICO ARNOLD' GRAVE IN OSPEDALE
Versa in condizioni critiche in un ospedale di Provo, nello Utah, dopo una brutta caduta che gli avrebbe fatto sbattere il capo violentemente,...
Leggi tutto...
Immagine
    MODA: ARRIVANO LE CROCS BY HELLO KITTY IN LIMITED EDITION!
Il piccolo coccodrillo simbolo delle Crocs si tinge di rosa.  
Leggi tutto...
Immagine
    MODA: PRONTO IL NUOVO DIRETTORE ARTISTICO DI ALEXANDER MCQUEEN
  La notizia sembrerebbe confermata: Sarah Burton è il nuovo direttore creativo del marchio Alexander McQueen.
Leggi tutto...
Immagine
    GRANDE FRATELLO 11: CASTING IN CORSO, MA IL PROGRAMMA RISCHIA DI SLITTARE
  Come tutti sanno, appena chiuso il Grande Fratello 10 con la vittoria di Mauro Marin è iniziato il consueto circo di casting e provini ...  
Leggi tutto...
Immagine
    LA PUPA E IL SECCHIONE 2010: TASSINARI CONTESO DA PASQUALINA ED ELENA
  A far parlare di sé nel programma La pupa e il secchione 2010, stavolta non è una bella pupa, ma un secchione. Il furbo Tassinari: l’unico...
Leggi tutto...
Immagine
    MODA TENDENZE: LINGERIE A VISTA PER L'ESTATE 2010
  Body, corsetti, reggiseno e culotte in bella vista per un'estate 2010 senza pudori.  
Leggi tutto...
Ho conosciuto questo sito da...
 




"TORNA SU" | Home | RSS Feed | Design by : Admin GAT (giulioalbertotolu[AT]hotmail.it) | CSS | XHTML | "Copyright & Privacy" | "Domande & Risposte" |

INFORMAZIONEPURA il PAID TO WRITE che ti fa GUADAGNARE SCRIVENDO ARTICOLI